Secondo incontro Natura & Well-Being nella Riserva Naturale Terme Arabe Cefalà Diana e Pizzo Chiarastella con pranzo a base di prodotti enogastronomici del territorio

Sabato 13 Ottobre 2018

 

Secondo incontro Natura & Well-Being nella Riserva Naturale Terme Arabe Cefalà Diana e Pizzo Chiarastella con pranzo a base di prodotti enogastronomici del territorio.
Programma sabato 13 Ottobre 2018:
Ore 11.00 Raduno ingresso Terme Arabe Cefala Diana
Ore 11.30 Visita guidata Terme Arabe Cefala Diana
Ore 12.30 Percorso naturalistico Pizzo Chiarastella
Ore 14.00 Pranzo con le prelibatezze enogastronomiche del territorio presso la Masseria Barbaccia:
Menù
Antipasto: Panini misti con le bontà di formaggi del casaro
Primo: Caserecci di grani antichi di Sicilia con crema di ricotta
Secondo: Fagottino al rosmarino e salsiccia con friarielli
Frutta di stagione
Tortino con crema di ricotta
Vino locale ed acqua
Contributo pranzo €15,00
Su richiesta menù vegetariano
Il percorso naturalistico è adatto ad adulti e bambini

La partecipazione è esclusivamente su prenotazione.

Per informazioni e prenotazioni chiamare NUtriSicilia cell.3477240533 o scrivere a [email protected]
Informazioni sulla Riserva Naturale Orientata Terme Arabe di Cefala Diana e Pizzo Chiarastella:
La Riserva Naturale Orientata Terme Arabe di Cefala Diana e Pizzo Chiarastella è suddivisa in due zone: A e B, ed è stata istituita per tutelare la serie di sorgenti fredde che sgorgano nelle immediate vicinanze della sorgente calda, alle falde di Pizzo Chiarastella; l’interesse botanico è dato dalla componente algale termofila dei condotti e dei serbatoi delle acque termali.
Il pezzo forte e di notevole interesse storico – culturale di questa riserva è la presenza in zona B di un edificio molto suggestivo, esempio unico ed integro di architettura termale araba, ma più sicuramente costruito da architetti musulmani durante la successiva età normanna, così come testimoniano i resti della fascia decorativa, a caratteri cufici, tipici della decorazione fatimida, di forme grafiche e floreali che ornano la parete esterna dei Bagni.
L’edificio termale, di forma rettangolare, comprendente una serie di vasche inclusa la sorgente, è sormontato da una volta ogivale provvista di fori di areazione in terracotta e da un setto murario a tre archi poggiati su delle esili colonnine di marmo con eleganti capitelli in terracotta. Le spesse e grosse mura perimetrali interne, accolgono delle nicchie che probabilmente, secondo il costume degli arabi, servivano a custodire il vestiario dei bagnanti o da stufa per la sudorazione.
La Riserva Naturale Orientata, con il suo rilievo denominato Pizzo Chiarastella di un’altitudine di circa 700 s.l.m., che ricade nella zona A della riserva, area a maggior regime di tutela, rompe l’apparente monotonia del paesaggio, offrendo ai visitatori aspetti di biodiversità inaspettati. La vegetazione è caratterizzata dalla macchia mediterranea, da specie rupicole e semi rupicole. Al suo interno sono presenti vari nuclei di rinaturalizzazione spontanea della vegetazione originaria, tra gli endemismi presenti anche alcune orchidee. Il rilievo presenta aspetti botanici e faunistici inusuali per queste zone, favoriti dagli anfratti e dalle sporgenze, a questo proposito è da segnalare la presenza di alcune grotte dove sono state ritrovate sepolture con resti umani di età eneolitica (3500 – 2000 ac). Nel versante sud-ovest sono visibili resti di costruzioni in pietrame, frammenti di tegolame e di ceramica che fanno presumere l’esistenza di un antico villaggio di capanne con selci. La fauna di quest’area protetta è abbondante ed è caratterizzata prevalentemente dalla presenza di molti volatili tra cui il gruccione, il passero solitario, rapaci diurni e notturni, tra cui il gheppio, la poiana, il barbagianni e tra i mammiferi la volpe, il moscardino, l’istrice, il riccio, il coniglio.
La Riserva si raggiunge, dopo l’uscita di Bolognetta, percorrendo la Sp 77 fino alle Terme Arabe.
Precedente Passeggiata naturalistica e pranzo con le eccellenze enogastronomiche promosse da NutriSicilia. Da sabato 6 ottobre partono gli incontri del progetto Natura & Well-Being. Successivo Cefalù d’autunno: esperienza unica tra monti, centro storico, mare e patrimonio enogastronomico delle Madonie